Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

noHiPSTER | July 20, 2017

Scroll to top

Top

1 Commento

Daft Punk – Random Access Memories (2013)

noHiPSTER
  • Pubblicato: 19 maggio 2013
  • http://www.nohipster.it

Review Overview

Per una festa
8.5
Dove batte il sole forte
8.5
All
8.5
Se volete rompere col passato
9.5
8.8

Colore: Ceruleo

Una centrifuga al cervello, ad un certo punto ti sconvolge la testa, centrifuga lo sconvolgere certo cervello, punto, testa al un di cervello sconvolgere centrifuga...

Daft Punk (FRA)

Random Access Memories
Data di rilascio: 13 Maggio 2013

“Quando avevo quindici, sedici anni, quando ho cominciato veramente a suonare la chitarra, decisi una volta per tutte di diventare un musicista. 

Era quasi impossibile, perché il sogno era così grande! Non vedevo alcuna possibilità, vivevo in una città piccola… stavo studiando.

E quando finalmente mi sono allontanato dalla scuola e sono diventato un musicista ho pensato “Bene! ora ho qualche possibilità in più!”  

 

Tutto quello che volevo fare era musica, e non solo riprodurla… Ma comporre.

 A quel tempo, in Germania, nel 69-70, c’erano già discoteche. Quindi  decido di prendere la mia auto ed andare in una discoteca a fare una serata, forse 30 minuti…

Penso di aver avuto circa 7-8 pezzi. Scelsi di dormire per un po’ in macchina. Perché non avevo mai voglia di guidare fino a casa, e andai avanti così quasi 2 anni, per sopravvivere.

In principio, ho voluto fare album con un sound anni ’50, poi un sound degli anni ’60, degli anni ’70… ed infine qualcosa col sound del futuro.

E mi sono detto: “Aspetta un secondo!?”

“Conosco i sintetizzatori! Perché non posso usare i sintetizzatori, che sono il suono del futuro?”

E non avevo idea di cosa fare! sapevo solo che avevo bisogno di un “click” e quindi aggiungemmo un “click” sul 24 tracce sincronizzato al Moog Modular… immaginavo che avrebbe potuto diventare il suono del futuro, ma non mi rendevo conto quanto grande sarebbe stato l’impatto.”

“Il mio nome è Giovanni Giorgio, ma tutti mi chiamano… Giorgio.”

Solo meraviglia! Finalmente i Daft si spogliano di un costume che ormai gli stava fin troppo stretto… buttate giù la maschera belli! Vi state superando da soli, avete messo la freccia a sinistra e vedete i vostri vecchi voi mangiare la polvere. Non servirà più alcun Casco a giustificare un vostro tentativo, è da sostituire con una corona d’alloro, di spine, da un’aureola! Ora siete davvero ad un passo dalla musica del futuro… ancora una volta.

“Una volta che si libera la mente da un concetto di armonia e musica che sia corretto, si può fare quello che si vuole. Quindi, nessuno mi ha detto cosa fare, e non esisteva alcun preconcetto di cosa fare.”

Pezzo preferito: 3. Giorgio by Moroder                      official site: http://www.daftpunk.com/

noHiPSTER Special aeva qualcosa da ridire…eppure questa versione di Nicolas Jaar ha risollevato la situazione

http://www.youtube.com/watch?v=RKzYHXy1MrY&feature=youtu.be

 

 

Commenti

Invia un Commento

Connect with Facebook